Differenza fra Pelle Camoscio e Pelli Scamosciate

Pubblicato : 23/09/2019 16:22:20
Categorie : Ultime Notizie Rss feed

La pelle di camoscio, non è, come si potrebbe pensare, l’equivalente di una pelle scamosciata; per capire la differenza fra le due tipologie è necessario scendere a un livello maggiore di dettaglio. La distinzione principale è fra:

  • Pelli ovine o bovine con effetto scamosciato;
  • Pelli di camoscio vero e proprio, inteso come animale (Rupicapra rupicapra, mammifero alpino appartenente alla famiglia dei Bovidi, con un aspetto simile alla capra) e che include anche le cosiddette pelli di daino e renna.

Pelli Scamosciate

Le pelli scamosciate sono pelli solitamente di origine bovina o ovicaprina (vitellini, capre, montoni, agnelli, incrociati ecc..), che vengono lavorate dalla parte della crosta, attraverso i seguenti passaggi principali:

  • Spaccatura;
  • Concia e riconcia;
  • Tintura;
  • Smerigliatura.

Per produrre questo materiale si usa ovvero la parte interna “meno nobile” del derma dell’animale, al fine di ottenere un pellame con un effetto setoso e vellutato (per questo in inglese si usano anche i termini “Velour” e “Suede”).

Dato che per produrre questo materiale viene usato il lato più interno della pelle anziché il lato del “fiore”, è facile intuire come i pellami scamosciati siano quasi sempre più economici rispetto a quelli “pieno” o “primo” fiore. Per questo motivo, in fase di selezione del materiale grezzo da conciare vengono fatte diverse scelte di pellame e quelle con maggiori difetti sono solitamente destinate alla rifinizione “scamosciata”.

Le pelli scamosciate rimangono in ogni caso pellami di pregio, caratterizzati spesso da prezzi elevati a seconda delle concerie che le producono, ma possono anche rappresentare anche un’alternativa economica per la produzione di scarpe e stivali (come nel caso della crosta bovina conciata al cromo).

pelle scamosciata
Esempio di pelle scamosciata

Pelle Camoscio

La pelle camoscio, al contrario, è una pelle unica nel suo genere perché viene lavorata andando a smerigliare la parte del fiore degli animali (camoscio, renna o daino appunto), ottenendo un maggiore effetto scrivente e una superficie ancora più delicata e setosa al tatto. Il costo di produzione di questo pellame è maggiore rispetto alla classica pelle scamosciata ma la sua diffusione sul mercato è assai minore se non quasi inesistente, per i seguenti motivi:

  • Il camoscio è un animale protetto in via di estinzione, così come le renne e i daini, quindi la loro caccia è vietata e/o controllata.
  • La popolazione di questi animali è talmente esigua che non potrebbe mai fronteggiare la domanda di pellame.
  • Il costo è di molto superiore rispetto alle loro controparti ovine e bovine.

Conclusioni sulle differenze fra Pelle Camoscio e Pelli Scamosciate

Alla luce delle considerazioni appena fatte, ad oggi possiamo sostenere che la differenza fra pelli scamosciate e pelli camoscio è venuta meno, in quanto le ultime sono ormai quasi totalmente scomparse per i motivi che abbiamo elencato. È quindi normale usare entrambi i termini come sostituti senza ulteriori distinzioni, volendoci riferire principalmente ai pellami scamosciati essendo questi gli unici presenti sul mercato.

Sul nostro sito potrete trovare questi pellami nella categoria pelli scamosciate.

pelle camoscio

Newsletter
Iscriviti ora per ricevere utili guide e le offerte riservate sui nostri prodotti
Ho letto ed accetto la privacy policy. Potrai cancellarti in ogni momento utilizzando il link presente in ogni newsletter

Condividi questo contenuto