Nabuk pelle scamosciata: i consigli per pulirla senza rovinarla

Pubblicato 28/12/2016 22:00:58
Categorie Ultime Notizie Rss feed

Cos'è il nabuk pelle scamosciata

Il nabuk è un tipo di pellame fatto con la pelle di vacchetta, caratterizzato da un trattamento superficiale che gli conferisce quel particolare aspetto vellutato. Esso è fatto, nello specifico con la parte esterna della pelle ed è per questo che, in genere, risulta essere abbastanza resistente e durevole nel tempo, pur rimanendo, però, estremamente delicato. Il nabuk pelle scamosciata, quindi, deve essere pulito seguendo attentamente alcuni importanti consigli, in modo da evitare di commettere danni irreparabili e rovinarlo definitivamente.


Il segreto? Utilizzare solo prodotti specifici

Data la sua naturale delicatezza, il nabuk pelle scamosciata deve essere trattato e pulito utilizzando esclusivamente prodotti studiati a questo scopo. Per la pulizia ordinaria, in particolare, bisogna usare un panno o una spugna specifici, che consentono di rimuovere le macchie più leggere. E' necessario, inoltre, fare molta attenzione a passare il panno o la spugna in tutte le direzioni, così da pulire la peluria in tutti i versi.

Se lo sporco è più ostinato, e si è costretti ad imprimere una forza maggiore, basterà avvolgere una spugna per nabuk con un panno specifico per questo tipo di pellame.

Consigli per le superfici più ampie e le macchie più difficili

Per gli oggetti in cui bisogna trattare e/o pulire una superficie più ampia, la soluzione ideale è quella di utilizzare delle apposite soluzioni spray da spruzzare sull'oggetto, e di proseguire strofinando con cura un panno per nabuk. Una volta terminata la pulizia, bisognerà aspettare che la pelle si sia asciutta completamente e, con l'aiuto di una speciale spazzola per felpatura, sollevare la peluria in tutte le direzioni.

Per eliminare eventuali macchie di grasso, infine, si dovrà usare uno sgrassatore per pelli ed un panno asciutto e pulito grazie al quale assorbire l'unto.

Condividi questo contenuto